Con settembre si concludono gli appuntamenti che hanno ravvivato con successo l’estate canossana.
Il Matilda Festival, organizzato dal centro turistico Andare a Canossa, col patricinio del Comune, saluta l’estate ormai andata ed accoglie l’autunno, con i canti gregoriani. Li potremo ascoltare sotto al castello di Canossa, domenica 24 settembre alle ore 17,00 grazie al prestigioso coro “Vocilassù “di Toano, che riunisce l’anima dell’Appennino reggiano col canto della tradizione di Toano, sede di una delle più antiche e magnifiche pievi matildiche.

Il coro, composto da oltre venti cantori e diretto dal 2010 dal maestro Armando Saelli vanta collaborazioni, rassegne e premi nazionali. Si esibirà in una performance di alta qualità canora nella quale ascolteremo,tra i molteplici canti: il Gregoriano Regina Coeli e l’Ave Maria ma anche canti della tradizione popolare, con un repertorio che spazia tra autori italiani e stranieri contemporanei, senza esculdere la musica sacra e profana, dal medievo ai tempi moderni.

Intanto, dopo il successo conseguito dal mercato contadino “S.O.Spesa” sui Calanchi con la partecipazione di quindici produttori agricoli e centinaia di visitatori, sta prendendo corpo uno spirito di “borgo” e fervono i preparativi per produrre immagini e cartelli di benvenuto ai pellegrini che, a partire dal 7, 8 ottobre inaugureranno il sentiero matildico del Volto Santo e subito dopo inizieranno importanti scavi archeologici alla base della rupe per la eventuale scoperta del borgo che sicuramente esisteva ai tempi di Matilde.
Ingresso gratuito; per info: centro turistico Andare a Canossa cell.333.4419407

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *