1 COPERTINA LIBRETTO e fronte custodiaEra il 1995 quando un gruppo di appassionati uniti dall’amore per il canto corale davano vita al Coro Vocilassù. Quest’anno dunque il coro festeggia i 20 anni di attività, traguardo importante per una associazione che non avendo scopo di lucro è sorretta solo dall’impegno e dai sacrifici di tutti i coristi che dedicano tempo e risorse per alimentare la vita del gruppo.

Tantissimi sono i momenti che andrebbero ricordati, le esibizioni in Italia ed all’estero, un concorso nazionale vinto (trofeo “A. Lanterna” a Savignone nel 1999), il legame speciale con la “Via delle Fiabe” o i luoghi dei presepi in Germania (2001, 2004 e 2013), l’organizzazione di diversi eventi musicali come le rassegne “Armonie di Natale”, “Toano Canta”, “Cavola Incantata”, “Il Festival Nazionale dell’Appennino Reggiano”, “Note Celesti”, il recital “Addio mia bella addio” per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Il nome Vocilassù, fu un felice suggerimento del maestro Bepi De Marzi, il padre di Signore delle Cime: gliene siamo grati dato che ha saputo sottolineare con questo nome l’eco delle nostre voci che dall’alto Appennino da 20 anni raccontano di una montagna troppo spesso abbandonata a se stessa eppure luogo di palcoscenici per noi importanti, con esibizioni in piccoli borghi, dove la magia delle note per una sera fa rivivere angoli di montagna dimenticata emozionando gli sparuti gruppi di spettatori.

Dal 2010 il Coro è diretto dal maestro e pianista Armando Saielli, che gradualmente ha portato il coro a scoprire un modo diverso di cantare e collaborazioni con musicisti di pregio. Il coro ha ampliato il proprio repertorio con brani e generi nuovi. Canti d’autore italiani e stranieri, musica sacra e profana dal medioevo ad oggi ed abbellita talvolta dall’accompagnamento di strumenti musicali.

Per lasciare una prima testimonianza di questo nuovo percorso il nostro Coro propone il secondo album della sua storia, a tredici anni dal primo che tanti consensi riscosse. Pochi mezzi finanziari a disposizione, ma una scelta coraggiosa di una registrazione senza limature di studio, che proponiamo per la sua autenticità. Racchiude una sintesi di quanto studiato negli ultimi anni, spaziando dal sacro al profano con brani della tradizione e di autori contemporanei, tra i quali segnaliamo “L’ultimo Pastore”, una poesia del nostro corista Ubaldo Montruccoli che richiama all’amore per la nostra terra, impreziosita dall’accompagnamento al pianoforte del nostro direttore anche autore della musica. Quindi il brano di apertura, “Canto alla Vita” che dà il nome all’album, frutto di una nuova collaborazione con l’artista e poeta Renato Borghi. Segnaliamo, anche, l’omaggio a 20 anni dalla morte ad Arturo Bendetti Michelangeli e ai caduti della Prima Guerra Mondiale a 100 anni dall’entrata in Guerra. Il nostro sforzo è quello di guardare avanti e cercare di incontrare l’interesse ed il consenso di un pubblico più vasto rispetto quello delle rassegne tradizionali, per dare nel nostro piccolo un contributo al mondo del canto corale. Quest’ultima, una piccola grande ricchezza della nostra terra che vuole e deve mantenere un suo spazio anche nel mondo popolato dai social media e che sono certo continuerà a portare emozioni grazie al lavoro di tutti noi.

A tutti quelli, coristi e sostenitori, che tanto o poco hanno contribuito a scrivere le pagine di storia del Coro Vocilassù un grande grazie ed un invito a lavorare ancora insieme.

Franco Quaretti

presidente del Coro Vocilassù

CD

Canto alla vita, la tracklist:

1. Canto alla vita

Parole e musica di Renato Borghi, elaborazione di Armando Saielli

2. L’ultimo pastore

Parole di Ubaldo Montruccoli, musica di Armando Saielli

3. Daûr San Pieri

Parole e musica di Marco Maiero

4. Monte Canino

Autore ignoto, armonizzazione di Luigi Pigarelli

5. Sui Monti Scarpazi

Autore ignoto, armonizzazione di Antonio Pedrotti

6. N’dormenzete popin

Armonizzazione di Arturo Benedetti Michelangeli, adattamento per pianoforte di Marco Piacentini. Esecuzione solo strumentale di Armando Saielli

7. Vien moretina

Tradizionale del Trentino, armonizzazione di Arturo Benedetti Michelangeli

8. Le soir à la montagne

Tradizionale del Piemonte, Valle d’Aosta, armonizzazione di Arturo Benedetti Michelangeli

9. A l’ombreta del büsson

Tradizionale, armonizzazione di Marco Piacentini

10. Cimitero di S. Liberata

Tradizionale Appennino Reggiano, armonizzazione di Mario Fontanesi

11. Questa notte è nato il Redentor

Tradizionale della Croazia, armonizzazione di Andrea Mascagni

12. Bambino divino

Testo di Christoph von Schmid, musica di Johann Abraham Peter Schulz, armonizzazione di Fedele Fantuzzi