20 anni e… le prime rassegne, da Corneto a Valestra il 15 marzo

Madonna del Rosario Valestra

Abbiamo iniziato questo anno del ventesimo con una rassegna a Corneto di Toano, nel nostro Comune, alla “Rassegna corale in occasione della chiusura della mostra dei presepi 2014”. Erano con noi la Corale San Martino di Corneto  e il Coro Gospel Simple Voice di Cerredolo.

E’ stata l’occasione per cantare per Dina, madre della moglie di Franco, il nostro presidente, ma anche per il nonno di Monica, moglie di Simone C., nostro corista. E’ un canto che, alle volte, sa unire i presenti con coloro i quali sono andati avanti. E alle volte la storia del Coro è come quella di una famiglia.

Domenica 15 marzo (dopo che causa neve era slittata la prima data in febbraio) invece, saremo impegnati a Valestra (“patria” dei coristi Simone U., Mirko, Marcello). Qui c’è un prezioso quadro del Seicento da salvare. Una chiesa da consolidare e, quindi,  una serata culturale d’eccezione a sostegno di una nobile finalità artistica. Si chiama rassegna corale “Cori d’Accordo”, giunta alla sua terza edizione, e prenderà il via alle ore 19.30 presso la Chiesa di San Pietro, in Valestra appunto.

Si esibiranno la Corale parrocchiale dell’Unita Pastorale di Valestra/Colombaia “Mi Alma Canta“, diretta da Elena Gandolfi che, in alcuni anni di lavoro, ha raggiunto un livello qualitativo notevole. Quindi il nostro Coro Vocilassù di Toano, diretto da Armando Saielli e, ovviamente, da non perdere anche l’esibizione dell’affermata Corale Parrocchiale di Carpineti, diretta da Mario Bertini, e del coro ospite “Lunigiana”, diretto da Primo Ceccarelli. Presenta l’intera serata l’infaticabile Silvia Razzoli. L’ingresso è a offerta libera e, appunto, il ricavato servirà per il restauro di un prezioso quadro del Seicento sulla Madonna del Rosario per il recupero di quest’opera ogni famiglia potrà “adottare un pezzetto” del quadro, suddiviso in 42 numeri che saranno conservati nel registro benefattori della chiesa.

Valestra 15 marzo 2015

Il Coro Vocilassù compie 20 anni

Il Coro “Vocilassù” è nato nel gennaio di quest’anno, per volontà di un gruppo di amici, uniti dalla passione e dal piacere di cantare insieme, consapevoli del fatto che per ottenere risultati sempre più importanti, occorre un impegno serio e costante.

Il suo unico scopo è quello di cantare in montagna senza pretese, ma dignitosamente, sfatando, se possibile, il luogo comune che vuole i cantori dei monti come gente dal bicchiere facile e dal “portamento” musicale congenito.

I componenti del coro a quattro voci pari provengono tutti da precedenti esperienze maturate in altre realtà corali.

Nonostante la sua recentissima costituzione, il coro ha già avuto modo, in diverse occasioni, di appurare il piacere di potersi esprimere in pubblico con soddisfazione.

Una caratteristica particolare che è rappresentativa dello spirito di collaborazione e di armonia che anima il gruppo è quella di avere due direttori: Antonio Pigozzi e Paolo Tavars.

 

Il Coro Vocilassù a Febbio nel febbraio del 1997: è una delle prime immagini del nostro gruppo
Il Coro Vocilassù a Febbio nel febbraio del 1997: è una delle prime immagini del nostro gruppo

E’ il primo curriculum del Coro Vocilassù – scritto da Tiziano Albergucci, ora assessore comunale a Montefiorno e amico del nostro gruppo  – in occasione della rassegna corale del 18 giugno 1995. Sono passati 20 anni e, da allora, abbiamo conosciuto amici, raccontato piccole grandi vicende con le nostre voci, attraversato momenti di gioia e altri difficili, salutato coristi che non ci sono più (come Giancarlo Guidetti), incontrato direttori, come Armano Saielli che tuttora ci guida. Una piccola storia di canto italiano: ve la raccontiamo un poco per volta.